Iperidrosi: come risolverla

Sudare troppo è una problematica che, benché non crei direttamente danni alla salute, è in grado di arrecare molte noie e di toccarci a livello psicologico. Non è bello, infatti, stare in mezzo alla gente e trovarsi a disagio perché si ha paura di sudare troppo. Questo problema è noto come iperidrosi, ad indicare la tendenza a sudare troppo, oltre quello che sarebbe normalmente accettabile.

Partendo dunque dal presupposto che si è ovviamente alla ricerca di una soluzione per questo fastidio, ecco alcune delle cose che potresti fare per ridurla davvero al minimo.

Per prima cosa è importante avere un’adeguata igiene personale, dunque lavarsi con una certa frequenza è utile. Nella scelta del sapone da usare, optare per uno neutro è la migliore soluzione, in quanto è quello che lascia più inalterato il normale PH della pelle.

Quando ci si veste è fondamentale scegliere dei capi di abbigliamento di cotone, meglio se biologico, preferibilmente bianco in quanto non contiene colori.

Rilassarsi è un altro “trucco” importante: sappiamo che lo stress e le situazioni difficili ci mettono in difficoltà, e questo a volte si traduce nell’aumento della sudorazione. Per chi soffre di questo problema, le situazioni stressanti sono assolutamente sconsigliate. Per rilassarvi vi suggeriamo di adottare delle tecniche yoga apposite.

Come suggerito da vari siti in internet, come Zeroimbarazzo, sito sull’iperidrosi, per combattere questo problema ci sono anche tutta una serie di cose che sarebbe meglio non fare: applicare il deodorante sul sudore nella speranza che il cattivo odore possa venire coperto, in realtà si finisce solo per creare un miscuglio ancora peggiore, indossare abiti non di cotone (in maniera particolare in estate), usare sempre gli stessi abiti usati e mettere nell’armadio i vestiti sporchi e puzzolenti, dato che in questo caso il cattivo odore passerebbe anche a tutti gli altri vestiti.

Ci sono, infine, anche alcuni cibi che sarebbe meglio evitare per non aggravare la problematica: cipolle e aglio sono in cima alla lista, ma anche le spezie piccanti come il curry, oppure il pesce e gli asparagi.

Insomma, se da un lato è un problema alquanto fastidioso, con dei piccoli accorgimenti, l’iperidrosi può essere tenuta ben sotto controllo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *